I papà aquila coreani. Chi sono? E perché vengono chiamati cosi?

In Corea del Sud sono chiamati "i papà aquila" (독수리 아빠), quei papà che lasciano andare moglie e figli per almeno 2 anni in un paese estero con il fine di imparare l'inglese e conoscere una nuova realtà oltre a quella iper competitiva coreana. E' molto comune in Corea del Sud che il papà si separi fisicamente dalla famiglia per permettere alla prole di imparare nuove lingue. Il loro soggiorno lontano dalla Corea del Sud puo' durare anche due o tre anni consecutivi!

i papà aquila coreani

La Corea del Sud l'abbiamo scritto precedentemente in questo articolo, è una società molto competitiva, forse la più completitiva del mondo, e le aspettative dei genitori per i figli sono altissime, forse è per questo che la Corea del Sud detiene il triste primato dei suicidi tra la popolazione giovane: la pressione da sopportare è insostenibile!

Perché "papà aquile" e non "mamma aquile"?: Potete immaginarlo, la società coreana come quella asiatica in genere è decisamente patriarcale, per questo motivo sarà solo il marito a sacrificarsi duramente in Corea.

Dicevamo "papà aquile" perché questi papà hanno le possibilità economiche di volare una, due, tre, quattro volte l'anno all'altro capo del mondo per far far visita a moglie e figli: Canada e Australia i paesi più gettonati per non parlare degli USA. Anche se questo ultimo paese poco cambia dall'ultra consumismo e iper capitalismo della società.

Noi europei siamo molto critici su questo lato della cultura e non condiviiamo ovviamente questo aspetto culturale che non è altro un surrogato della società iper competitiva e ultra capitalistica statunitense mutuato dalla Corea del Sud.

Sono oltre 40.000 bambini sudcoreani vivano negli Stati Uniti, in Canada, in Inghilterra, in Australia, in Nuova Zelanda, nelle Filippine, a Singapore e in Malaysia con l'obiettivo esplicito di migliorare la propria capacità di parlare l'inglese. A partire dal 2009, più di 100.000 studenti sudcoreani studiavano all'estero. In almeno alcuni casi, una madre sudcoreana sceglierà di vivere all'estero con i propri figli con l'ulteriore motivo di evitare la suocera, con cui potrebbe esistere una relazione storicamente stressante a causa del confucianesimo sudcoreano.

Posta un commento

Nuova Vecchia